Page images
PDF
[ocr errors][ocr errors][merged small][ocr errors]
[ocr errors][ocr errors]

T mens, forma, decor, facies, mos, si pietas sic,
Non Anglus, verúm hercle Angelus ipse fores.

Adjoannem Miltonem Anglum triplici poeseos laurea coronandum, Graeca mimirum, Latina, atque Hetrusca, Epigramma joannis Salsilli Romani.

[ocr errors][merged small]

Raecia Maeonidem, jačtet fibi Roma Maronem,
Anglia Miltonum jačtat utrique parem.
Selvaggi.
Al

[merged small][ocr errors]

R G IM I all' Etra è Clio

Perche di stelle intreccierò corona Non più del Biondo Dio La Fronde eterna in Pindo, e in Elicona, Diensi a merto maggior, maggiori i fregi, A'celeste virtù celesti pregi.

Non puo del tempo edace
Rimaner preda, eterno alto valore
Non puo l'oblio rapace
Furar dalle memorie eccelso onore,
Su l'arco di mia cetra un dardo forte
Virtù m'adatti, e ferirò la morte.

Del Ocean profondo
Cinta dagli ampi gorghi Anglia resiede
Separata dal mondo,
Però che il suo valor l'umana eccede:
Questa seconda sà produrre Eroi,
Ch'hanno a ragion del sovruman tra noi.

Alla virtù sbandita
Danno ne i petti lor fido ricetto,

Quella gli è sol gradita,
Perche in lei san trovar gioia, e diletto;

Ridillo tu, Giovanni, e mostra in tanto Con tua vera virtù, vero il mio Canto.

Lungi dal Patrio lido
Spinse Zeusi l'industre ardente brama;
Ch'udio d'Helena il grido
Con aurea tromba rimbombar la fama,
E per poterla effigiare al paro
Dalle più belle Idee trasse il più raro.

[ocr errors]

Di bella gloria amenta
Milton dal Ciel natio per varie parti
Le peregrine piante
Volgesti a ricercar scienze, ed arti;
Del Gallo regnator vedesti i Regni,
E dell'Italia ancor gl' Eroi piu degni.

Fabro quasi divino
Sol virtù rintracciando il tuo pensiero
Vide in ogni confino
Chi di nobil valor calca il sentiero;

« PreviousContinue »